facebook
twitter

info@navini.it

​0575 653122 

NAVINI 

 

282800979180669516868213350409650859467065n

Zona industriale di Manciano, 49F – 52043 Castiglion Fiorentino (AR)  

E-mail: info@navini.it 

Assistenza tecnica: assistenza@navini.it

​Telefono: +39 0575 653122

Fax: +39 0575 653264

Copyright 2020 © Navini 

Our offices:

On the other hand and denounce and regular singles is all about, we that we know the pleasure of deleniti and corrupted those pains they are blinded by desire not foresee, similique sunt in culpa qui services original plasticity of the mind, that is mumtaz mahal. And of these things for easy distinction. For free time, when our power is untrammeled and when nothing prevents our being less than what most please do we can foresee, all the pain. Times however some and or delete things or needs it will frequently occur that pleasures have repudiated and annoyances accepted. So the events here is a option to edit or delete the older alias consequatur aut perferendis pains asperiores avoided.

unnamed_DSC0063image-11118622353_772101919616659_2707227374959439487_n

Our offices:

Barcelona

 

Plaza Mayor

info@yourdomain.com

London

 

Abbey Street

+44 (0) 123456789

DSC0063
image-244

Navini a Castiglion Fiorentino: la produzione artigianale di fisarmoniche 

 

Oggi il numero dei costruttori italiani non supera le trenta unità.

 

Una tradizione che a Castiglion Fiorentino è ottimamente rappresentata da Navini Strumenti Musicali la cui storia è legata alla figura del suo fondatore Giuseppe Navini (1913-1979).


Giuseppe Navini nasce a Castiglion Fiorentino nel 1913. Si avvicina al lavoro di costruttore artigiano di strumenti musicali nel 1926, alla giovanissima età di 13 anni, presso il laboratorio del concittadino Sabatino Nocentini.

 

Evidenti le sue attitudini e capacità, tanto che un altro artigiano castiglionese, Santi Funghini, offre al giovane Giuseppe la possibilità di lavorare in società per un breve periodo, fino al 1936.

 

Da quest’anno Giuseppe Navini si mette in proprio dando vita alla ditta “G. Navini” ed ubicando il laboratorio in Via Madonna del Rivaio (ex Iole).

 

Si trasferisce poi a qualche centinaio di metri (presso l’attuale sede del Gruppo Storico Sbandieratori) dove con la collaborazione dei familiari inizia la produzione vera e propria delle fisarmoniche che portano il suo nome. 

 

Vende i suoi strumenti ad affermati fisarmonicisti dell’aretino, come Alighiero Zeta ed Alberto Bastianoni, entrambi di Sansepolcro, Eugenio Bargagli di Grosseto che per lunghi anni portano in giro per feste e sale da ballo in tutta Italia il nome della fisarmonica Navini.

 

Nella stessa Castiglion Fiorentino ci sono dei fisarmonicisti del momento che ben interpretano le possibilità espressive e sonore dello strumento, fra i quali: il dott. Gianmario Angori, Adolfo Magi, i fratelli Polvani e Pietro Borghesi.

Nel 1953 la Ditta si trasferisce nella sede di Viale Mazzini.
 

image-848

La fisarmonica Navini diviene un marchio di qualità conosciuto ed apprezzato su scala nazionale.

 

Comincia anche un’intensa attività di esportazione e vendita di strumenti in Francia, grazie alla collaborazione del fratello Adolfo. L’ingresso e l’apporto dei figli Enzo, Fausto e Silvano porterà la ditta ad ingrandirsi sul piano commerciale aprendo verso tutti gli strumenti musicali e lavorando a 360 gradi nel settore di riferimento, sempre più dominato dalla tecnologia.

 

La lunga attività della ditta Navini è stata onorata da diversi premi e riconoscimenti (Mostre dell’artigianato di Arezzo e Firenze, diverse Edizioni, Premio Città di Arezzo 1978).

La fisarmonica Navini compare in alcuni celebri film, fra questi “L’eternel Retour” di Jean Delannoy e Jean Cocteau (Francia 1943) e “Berlinguer ti voglio bene” di Giuseppe Bertolucci con Roberto Benigni (Italia 1977).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder